La Biennale di Venezia
Pubblica amministrazione

SERVIZIO DI MOVIMENTAZIONE INTERNA DI MATERIALI, FACCHINAGGIO, IMMAGAZZINAGGIO, TRASPORTO LAGUNARE, UTILIZZO DI IMBARCAZIONI E AUTOMEZZI PER LE MANIFESTAZIONI ORGANIZZATE DALLA FONDAZIONE LA BIENNALE DI VENEZIA NEL BIENNIO 2021-2022

Oggetto: SERVIZIO DI MOVIMENTAZIONE INTERNA DI MATERIALI, FACCHINAGGIO, IMMAGAZZINAGGIO, TRASPORTO LAGUNARE, UTILIZZO DI IMBARCAZIONI E AUTOMEZZI PER LE MANIFESTAZIONI ORGANIZZATE DALLA FONDAZIONE LA BIENNALE DI VENEZIA NEL BIENNIO 2021-2022
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 626.066,00
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 610.480,00
Oneri Sicurezza (Iva esclusa): € 15.586,00
CIG: 8619268CF4
Stato: Aggiudicata
Centro di costo: Servizi Tecnico Logistici
Aggiudicatario : COSTITUENDO RTI - Capofila: Star Venice Servizi Srl
Data aggiudicazione: 19 aprile 2021 0:00:00
Importo di aggiudicazione comprensivo degli oneri: € 539.011,55
Data pubblicazione: 11 febbraio 2021 15:30:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 21 marzo 2021 12:00:00
Data scadenza: 24 marzo 2021 12:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • ISTANZA DI PARTECIPAZIONE
  • Documento di Identità
  • PASSOE
  • CERTIFICATO ISCRIZIONE C.C.I.A.A. e copia dell'autorizzazione al trasporto merci in conto terzi rilasciata dal Comune di Venezia in base a quanto prescritto dal Regolamento comunale in attuazione della L. R. 63/93
  • DOCUMENTO DI GARA UNICO EUROPEO (DGUE)
  • ALLEGATO A.1
  • ALLEGATO A.2
  • CAUZIONE PROVVISORIA E IMPEGNO FIDEIUSSORE
  • DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA' CONTRIBUTIVA (DURC)
  • ATTESTAZIONE DI AVVENUTO SOPRALUOGO
  • ATTESTAZIONE VERSAMENTO € 70,00 A FAVORE ANAC
Per richiedere informazioni: Tutti gli operatori economici interessati potranno richiedere eventuali chiarimenti sulla procedura per iscritto, utilizzando esclusivamente l’area messaggistica presente all’interno della sezione relativa alla procedura di gara di cui trattasi.

Pubblicazioni ai sensi dell'art. 29 D.lgs. 50/2016

Nome Data pubblicazione Categoria
Nomina Commissione di Gara 12/04/2021 15:43 Atti di aggiudicazione
Verbale 12/04/2021 15:44 Atti di aggiudicazione
Lettera affidamento 19/04/2021 11:27 Atti di aggiudicazione

Elenco chiarimenti

Chiarimento n. 1

Domanda:

Si chiede se in luogo del certificato della Camera di Commercio è sufficiente allegare alla documentazione amministrativa una visura visto anche le difficoltà di accesso agli uffici della Camera di Commercio

Risposta:

Si, è sufficiente allegare alla documentazione amministrativa una visura.

Chiarimento n. 2

Domanda:

Si chiede se in caso di partecipazione in RTI tutte le società devono effettuare il sopralluogo o è sufficiente che lo faccia solo la capofila

Risposta:

È sufficiente che il sopraluogo venga effettuato dalla capofila del costituendo RTI, che in quanto mandataria presenterà offerta in nome e per conto proprio e delle mandanti.

Chiarimento n. 3

Domanda:

Si chiede se in caso di partecipazioni in RTI tutte le società devono essere registrate alla piattaforma telematica per la presentazione della gara oppure è sufficiente che lo sia solo la capofila

Risposta:

Ai fini della partecipazione alla procedura di gara, come indicato al punto 9 del Disciplinare di gara, è richiesta “la previa registrazione preliminare alla piattaforma digitale per la gestione degli albi informatizzati e delle gare telematiche”. Considerato che la capofila di un costituendo RTI presenterà offerta in nome e per conto proprio e dei mandanti, ai fini della partecipazione alla procedura di gara è sufficiente la registrazione alla piattaforma digitale della sola capofila (stante l’obbligo di presentazione della documentazione, così come indicata al suddetto punto 9, riguardante sia mandante che mandatarie): resta tuttavia fermo che, in caso di aggiudicazione, tutti i soggetti facenti parte del RTI dovranno registrarsi alla piattaforma digitale.

Chiarimento n. 4

Domanda:

Relativamente alla capacità economico-finanziario e tecnico-professionale si chiede se gli anni da prendere ai riferimento possono includere anche il 2017 visto che l'anno 2020 è stato un anno condizionato dal Covid-19

Risposta:

Ai fini della partecipazione alla procedura concorrenziale, la capacità economico-finanziaria e tecnico-professionale del concorrente andrà dimostrata con riferimento alle annualità indicate ai punti 7 e 8 del Disciplinare di gara: non sarà possibile far riferimento ad annualità diverse da quelle ivi indicate.

Chiarimento n. 5

Domanda:

Ci sono limiti circa la dimensione dei file da inserire nella piattaforma in fase di presentazione della gara?

Risposta:

Con riferimento al quesito si rimanda alla consultazione delle Guide Operative messe a disposizione dal Gestore della Piattaforma elettronica di e-procurement, come precisato al punto 9 del Disciplinare di gara

Chiarimento n. 6

Domanda:

Buongiorno, volevamo chiedere se come applicato anche dalla Regione del Veneto i prezzi per la manodopera per facchinaggio da indicare in sede di offerta devono rispettare il minimo tabellare determinato dall’Ispettorato del lavoro di Venezia per l’anno 2021 (Prot. 36619 del 29/12/2020) pari ad euro 18,79 per ora di lavoro; o se la Committenza Biennale di Venezia accoglie anche ribassi ulteriori. Si informa che l’ente regionale oltre a rispettare la Determina dell’Ispettorato del Lavoro di Venezia specifica inoltre l’obbiettivo di “tutelare il personale e gli operatori economici in merito alla adeguata compensazione dei contributi assicurativi , previdenziali , mutualistici , oltre che misure idonee per la tutela della sicurezza e salute sul lavoro con riferimento alla specificità del centro storico veneziano” per cui tale importo non può essere minore. Grazie

Risposta:

Nel rispetto di quanto indicato all’art. 7 del Capitolato d’Oneri, si conferma che i prezzi per la manodopera per facchinaggio da indicare in sede di offerta devono rispettare il minimo tabellare determinato dall’Ispettorato del lavoro di Venezia per l’anno 2021.

Chiarimento n. 7

Domanda:

Spett.le Stazione Appaltante, con la presente siamo a formulare i seguenti quesiti: - In relazione al criterio A.1.3, si chiede di indicare quale siano le fasce di reperibilità richieste. In attesa di cortese riscontro, inviamo distinti saluti - In riferimento al criterio di valutazione A.1.4. in relazione al D.M. 24.5.2012, si fa presente che tale D.M. fa riferimento ai “Criteri ambientali minimi per l’affidamento del servizio di pulizia e per la fornitura di prodotti per l’’igiene”. Si chiede quindi di confermare che l’indicazione di tale D.M. sia un refuso e che la formazione debba prevedere anche corsi relativi all’impatto ambientale specifici per il servizio oggetto d’appalto. - In riferimento al criterio di valutazione B.1.2. si chiede se i 6 punti previsti per il criterio saranno assegnati in modo discrezionale o in modo quantitativo rispetto al numero delle ispezioni offerte. In tal caso si chiede di specificare la formula.

Risposta:

Con riferimento ai quesiti posti e di seguito riportati, vengono forniti i seguenti chiarimenti:

- "In relazione al criterio A.1.3, si chiede di indicare quale siano le fasce di reperibilità richieste." La reperibilità minima richiesta al responsabile indicato dall'aggiudicatario è l'orario di cantiere, solitamente 8-18.

- "In riferimento al criterio di valutazione A.1.4. in relazione al D.M. 24.5.2012, si fa presente che tale D.M. fa riferimento ai “Criteri ambientali minimi per l’affidamento del servizio di pulizia e per la fornitura di prodotti per l’’igiene”. Si chiede quindi di confermare che l’indicazione di tale D.M. sia un refuso e che la formazione debba prevedere anche corsi relativi all’impatto ambientale specifici per il servizio oggetto d’appalto." Trattasi di un refuso: ci si riferisce agli impatti ambientali riferiti allo specifico servizio.

- "In riferimento al criterio di valutazione B.1.2. si chiede se i 6 punti previsti per il criterio saranno assegnati in modo discrezionale o in modo quantitativo rispetto al numero delle ispezioni offerte. In tal caso si chiede di specificare la formula.. " Le ispezioni saranno valutate con giudizio discrezionale, in relazione al modo in cui verranno proposte e specificate.

Chiarimento n. 8

Domanda:

In relazione al disciplinare di gara pag. 24 punto C della Relazione tecnica si fa riferimento al DM 24 maggio 2012. Anche quello è un refuso come quello del punto A.1.4?

Risposta:

Con riferimento al quesito posto, si segnala che il D.M. citato al punto C, pag 24 del Disciplinare di gara, è un refuso: si dovrà fare riferimento agli impatti ambientali riferiti allo specifico servizio.

Chiarimento n. 9

Domanda:

La effettuazione di servizi di facchinaggio in ambito terminal crociere tipo movimentazione bagagli e provviste di bordo è assimilabile alla effettuazione dei servizi oggetto di gara?

Risposta:

Con riferimento al quesito posto, il servizio richiesto dalla Stazione Appaltante di cui al Capitolato d’Oneri non è assimilabile a “servizi di facchinaggio in ambito terminal crociere tipo movimentazione bagagli e provviste di bordo”, in quanto le “cose” che verranno movimentate sono materiali, opere d’arte, imballi, strutture per installazione e apparecchiature audio video.