Pubblica amministrazione

SERVIZI TECNICO-LOGISTICI PER LE SEDI ESPOSITIVE DELLA FONDAZIONE LA BIENNALE DI VENEZIA: ARSENALE E GIARDINI

Oggetto: SERVIZI TECNICO-LOGISTICI PER LE SEDI ESPOSITIVE DELLA FONDAZIONE LA BIENNALE DI VENEZIA: ARSENALE E GIARDINI
Tipo di fornitura:
  • Servizi
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di valutazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 824.696,82
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 823.848,82
Oneri Sicurezza (Iva esclusa): € 848,00
CIG: 899567168B
Stato: In corso
Centro di costo: Servizi Tecnico Logistici
Data pubblicazione: 17 dicembre 2021 12:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 21 gennaio 2022 0:00:00
Data scadenza: 24 gennaio 2022 12:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • ISTANZA DI PARTECIPAZIONE
  • Documento di Identità
  • PASSOE
  • CERTIFICATO ISCRIZIONE C.C.I.A.A.
  • DOCUMENTO DI GARA UNICO EUROPEO (DGUE)
  • ALLEGATO A.1
  • ALLEGATO A.2
  • CAUZIONE PROVVISORIA E IMPEGNO FIDEIUSSORE
  • DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA' CONTRIBUTIVA (DURC)
  • ATTESTAZIONE DI AVVENUTO SOPRALUOGO
  • ATTESTAZIONE VERSAMENTO € 80,00 A FAVORE ANAC
Per richiedere informazioni: Tutti gli operatori economici interessati potranno richiedere eventuali chiarimenti sulla procedura per iscritto, utilizzando esclusivamente l'area messaggistica presente all'interno della sezione relativa alla procedura di gara di cui trattasi

Elenco chiarimenti

Chiarimento n. 1

Domanda:

Spett.le Fondazione La Biennale di Venezia, rispetto al servizio prevalente dell’appalto “servizio di presidio e controllo spazi” vi è un codice Ateco particolare da rispettare? Cordiali saluti.

Risposta:

Con riferimento al quesito posto non vi è un codice ATECO preciso da rispettare

Chiarimento n. 2

Domanda:

Spett.le Fondazione La Biennale di Venezia, relativamente ai requisiti di capacità economica e finanziaria al punto 7 del Disciplinare di gara si dice che è consentito il cumulo dei fatturati purchè il fatturato dell’impresa mandataria corrisponda almeno al 70% del valore complessivo mentre la mandante dovrà possedere un fatturato non inferiore al 15% del valore indicato. La domanda è: in caso di partecipazione in RTI il requisito del fatturato può essere soddisfatto solo dalla mandataria per cui essa soddisfi il 100% del valore complessivo richiesto vale a dire un fatturato medio per gli esercizi 2018-2019-2020 pari a euro 500.000,00? Nel caso in cui questo non sia permesso e la mandante debba possedere un fatturato non inferiore al 15% del valore indicato lo stesso può essere soddisfatto ricorrendo all’istituto dell’avvalimento da parte della mandataria la quale potrebbe spendere dei requisiti di capacità economica e finanziaria ulteriori rispetto a quelli spesi per soddisfare il 70% attribuendoli alla mandante la quale potrebbe avvalersene? Cordiali saluti.

Risposta:

Con riferimento ai quesiti posti, rimandando ad attenta lettura del punto 7 del Disciplinare di gara “REQUISITI DI CAPACITA’ ECONOMICA E FINANZIARIA”, in caso di costituzione di Raggruppamento Temporaneo d’Impresa la mandante dovrà possedere un fatturato non inferiore al 15% del valore indicato al sopra citato punto. Il concorrente potrà far ricorso all’istituto dell’avvalimento così come regolamentato dall’art. 89 comma 1 del D.Lgs. 50/2016, avvalendosi pertanto delle capacità di altri soggetti anche partecipanti al raggruppamento.

Chiarimento n. 3

Domanda:

Due ditte hanno posto i seguenti due analoghi quesiti:

  1. In riferimento all’applicazione del “cambio d’appalto”, siamo a richiedere le relative informazioni inerenti al personale che attualmente effettua il servizio : CCNL applicato, n. di unità impiegate, RAL, scatti, livelli, benefit ecc..
  2. Spett.le Fondazione La Biennale di Venezia, all’art. 5 del Capitolato d’Oneri si dice che l’aggiudicatario in qualità di Gestore entrante è tenuto ad assorbire il personale già operante alle dipendenze del Gestore uscente. Si chiede quale contratto CCNL viene applicato attualmente al personale impiegato nel servizio e i rispettivi livelli di inquadramento.
Risposta:

Con riferimento al quesito posto si segnala che la squadra di lavoro impiegata ad ora nell’esecuzione del servizio dal Gestore uscente è costituita da 4 unità (numero di unità ritenuto necessario dal gestore uscente per garantire la turnazione del personale e la copertura del servizio nei giorni di riposo dello stesso), di cui solamente 3 operative continuativamente ed assorbibili come da art. 5 del Capitolato d’Oneri.

Si riportano a seguire le informazioni richieste circa il personale già operante alle dipendenze del Gestore uscente:

  • CCNL applicato: AUTOTRASPORTO MERCI E LOGISTICA
  • Livello di inquadramento di ciascun addetto: OPERAIO 5° LIVELLO

Chiarimento n. 4

Domanda:

Spett.le Fondazione La Biennale di Venezia, si chiede se in caso di avallimento il contratto di avallimento debba essere inserito nella documentazione amministrativa da presentare in gara oppure possa essere presentato in un secondo momento in caso di aggiudicazione. Cordiali saluti.

Risposta:

Con riferimento al quesito posto si rimanda ad attenta lettura del Disciplinare di gara, e nello specifico a quanto illustrato al punto 9 - pagina 13 – in merito alla Sezione C del Documento di Gara Unico Europeo, di cui si riporta a seguire estratto:

La Sez. C deve essere compilata nel caso in cui il concorrente faccia ricorso all’istituto dell’avvalimento.

Il concorrente, per ciascuna ausiliaria, allega:

1) DGUE, a firma dell’ausiliaria, contenente le informazioni di cui alla parte II, sezioni A e B, alla parte III, alla parte IV, in relazione ai requisiti oggetto di avvalimento, e alla parte VI;

2) dichiarazione sostitutiva di cui all’art. 89, comma 1 del D. Lgs. 50/2016, sottoscritta dall’ausiliaria, con la quale quest’ultima si obbliga, verso il concorrente e verso la stazione appaltante, a mettere a disposizione, per tutta la durata dell’appalto, le risorse necessarie di cui è carente il concorrente;

3) dichiarazione sostitutiva di cui all’art. 89, comma 7 del D. Lgs. 50/2016 sottoscritta dall’ausiliaria con la quale quest’ultima attesta di non partecipare alla gara in proprio o come associata o consorziata;

4) originale o copia autentica del contratto di avvalimento, in virtù del quale l’ausiliaria si obbliga, nei confronti del concorrente, a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie, che devono essere dettagliatamente descritte, per tutta la durata dell’appalto. A tal fine il contratto di avvalimento contiene, a pena di nullità, ai sensi dell’art. 89 comma 1 del D. Lgs. 50/2016, la specificazione dei requisiti forniti e delle risorse messe a disposizione dall’ausiliaria;

5) PASSOE dell’ausiliaria.